Parigi – “All’indomani del faccia a faccia in TV Sarkozy-Hollande e a poche ore dal voto decisivo per la Francia e per l’Europa, è chiara l’indicazione che François Bayrou, leader del Modem, offre ai francesi” così dichiara Marco Cappa.

“La sua campagna è stata improntata a tesi fortemente europeiste per offrire una strategia che mirasse al superamento della crisi, al rilancio del sistema educativo d’oltralpe e ad una maggiore moralità nella politica” – prosegue Cappa, che guida l’organizzazione giovanile del Partito Democratico Europeo, co-presieduto da Rutelli e Bayrou – “L’Europa e i mercati hanno bisogno di stabilità, di accelerare il processo di integrazione, di rafforzare la connessione economica e fiscale. Non è il tempo delle sirene euroscettiche e turbo populiste della Le Pen o di Mèlenchon.Costoro hanno parlato alla pancia dei francesi, non alla testa. Sarkozy, d’altro canto, ha messo in campo una campagna di rottura rincorrendo la Le Pen.”

Dal suo quartier generale di ‘Rue de l’Universitè’ di Parigi – conclude Cappa – Bayrou ha detto quindi che voterà, a titolo personale, per Hollande invocando però un percorso di unità nazionale che includa le forze responsabili del paese. Auspichiamo quindi il modello Monti anche in Francia per uscire dalla crisi insieme.”

 

Marco Cappa
Portavoce Nazionale API Giovani
Presidente Giovani Democratici Europei

 

Roma, 3 Maggio 2012